domenica 25 maggio 2008

X-Men: il terzo film

Oggi pomeriggio ha speso due ore a guardare questa cosa:Avete presente quando subentra ad un certo punto la sensazione di stare assistendo ad una conversazione che non ha nulla a che fare con quanto detto in precedenza, ma anzi che lo banalizza e lo rende scontato?

Questo è il caso. Me ne ero tenuto lontano all'uscita proprio perchè avevo l'impressione che fosse un prodotto scadente, ma dopo la visione, non posso che confermare questa impressione iniziale.

Un' accozzaglia di fatti parafumettitstici presi e messi assieme alla rinfusa, senza capo nè coda.

Jean Grey è diventata Fenice Nera? Ah sì? e da cosa lo deduciamo? Dal fatto che si allea a Magneto e non altro che stare sospesa a mezzaria con i capelli che si muovono sospinti dal vento?
Ma signori sceneggiatori, aveta mai letto la " Saga di Fenice " negli anni '80?
A giudicare dal risultato non direi proprio.

Laddove X-Men 1 e 2 avevano un senso compiuto, che ricalcavano le linee guida degli storyarc a cui si rifacevano, aggiornandoli e rendendoli funzionali per il cinema senza snaturarli, davvero non si puo' dire lo stesso per questo capitolo conclusivo, dove anche i personaggi ben delineati in precedenza come Wolverine ( un cazzone saggio anzichè il " Lupo Ferito ",dall'istinto omicida ),Rogue ( hey! non so come gestire il personaggio...facciamole perdere i poteri!!! ) e Mystica ( abbiamo fatto un lavoro troppo bello nei primi due...distruggiamo il personaggio! ) risultano soltanto pupazzi al servizio di una storia che scorre via senza lasciare traccia, perdendo il buon lavoro di caratterizazione dei capitoli precedenti.

Qualcuno poi mi puo' spiegare il repentino cambio di status che è stato imposto al personaggio di Tempesta? Da quando si pensa che basti un taglio di capelli alla moda per stravolgere il personaggio?

Solo perchè un ometto di nome Chris Claremont negli anni '80 ha usato questa idea, ma con ben altri presupposti ( chi ricorda il ciclo "VitaMorte" o "Regina dei Morlock"? ) ed intenti, non è detto che la stessa cosa possa essere ripetuta e sopratutto edulcorata con il medesimo successo.

Sorvolo poi sulla Nuova Confraternita di Magneto, perchè sarebbe come sparare sulla crocerossa.

Dove Bryan Singer aveva dimostrato di comprendere la materia di cui stava trattando, il suo sostituto Ratner crede di stare girando Die Hard 12, ed allo stesso modo lo staff di sceneggiatori.

Fino ad ora, peggio di questo film Marvel c'era solo Daredevil ( Fantastici 4, Elektra e Ghost Rider non li prendo nemmeno in considerazione, data la loro infima qualità...). Se i presupposti sono questi, mi auguro vivamente che X-Men Last Stand sia l'ultimo film che verrà sviluppato sul gruppo mutante, anche se la ghost track ( di cui non ho capito il senso, sinceramente...) al termine dei titolo di coda non lascia presagire nulla di buono.

Andre.!

1 commento:

Emanuele ha detto...

concordo pienamente!! hanno rovinato tutto :(
e ti pareva, ma dico io, proprio quando tutto andava liscio con bryan singer, doveva subentrare quell'altro cojone?!?!
poveri x men.

un saluto.